Cos'è il prediabete?

· Il prediabete descrive le persone che sono a rischio di sviluppare il diabete. Come i pazienti con diabete, spesso non hanno sintomi. Se lo fanno, i più comuni sono una maggiore frequenza di minzione, aumento della sete e visione offuscata. Questi sintomi sorgono a causa di livelli di zucchero più elevati nel flusso sanguigno. Fondamentalmente, il problema nel diabete è che il corpo non produce abbastanza di un ormone di segnalazione chiamato insulina per elaborare lo zucchero (tipo 1) o il corpo non risponde all'insulina prodotta (tipo 2).

· Più del 90% dei pazienti diabetici è classificato come di tipo 2 e circa il 30% degli americani può essere considerato affetto da prediabete. Il prediabete può essere rilevato tramite test di laboratorio. Nel prediabete, le concentrazioni di zucchero nel sangue sono più alte del normale (glucosio a digiuno> 100, HbA1c> 5.7), ma non soddisfano il limite per essere considerato diabete (glucosio a digiuno> 126; HbA1c> 6.5).

Se ho il prediabete, riceverò automaticamente il diabete di tipo 2?

· No. Le persone con prediabete hanno un rischio maggiore di sviluppare il diabete. In effetti, circa una persona su quattro con prediabete svilupperà il diabete in cinque anni. Tuttavia, questa progressione è prevenibile modificando lo stile di vita.

Quali modifiche posso apportare per evitare di contrarre il diabete di tipo 2?

· I principali fattori di rischio che contribuiscono al diabete sono il sovrappeso e la non attività. Per prevenire il diabete, il primo passo sarebbe quello di regolare la dieta e l'esercizio fisico.

· Per la dieta, l'obiettivo è quello di ridurre gli alimenti ad alto contenuto di zuccheri, in particolare le bevande zuccherate come le bibite, aumentando l'assunzione di frutta e verdura. Inoltre, non tutti i carboidrati sono uguali. Sappiamo dagli anni '80 che mangiare patate aumenterà il picco di zucchero molto più velocemente che mangiare la stessa quantità di cereali integrali. Gli alimenti che hanno carboidrati complessi e quelli con un contenuto di fibre più elevato rilasciano zucchero più gradualmente, piuttosto un picco acuto. Al contrario, gli alimenti trasformati tendono e le bevande zuccherate tendono ad avere zuccheri più semplici che aumentano il livello di glucosio più rapidamente.

· Per fare esercizio, cerca di essere attivo per 30 minuti ogni giorno. Andare in palestra è fantastico, ma anche attività come camminare sono utili. Un obiettivo di perdita di peso del 5-10% del peso corporeo può ridurre significativamente il rischio di diabete.

· Se sei un fumatore, smettere di fumare è anche utile per ridurre il rischio ed è benefico per la tua salute cardiovascolare a lungo termine.

· Se questi primi passi non sono efficaci, il prossimo approccio sarebbe quello di iniziare i farmaci. La metformina è un farmaco comunemente utilizzato nei pazienti con diabete e ha dimostrato di ridurre la progressione dal prediabete al diabete.

Se ho il prediabete, influirà sulla capacità di rimanere incinta?

· Sì. Sebbene sappiamo che le donne con diabete possono rimanere incinte, la risposta completa è che le persone con prediabete di solito hanno diverse condizioni associate che possono rendere più difficile rimanere incinta. Tendono ad avere periodi più irregolari, spesso a causa dell'eccesso di peso. La sindrome dell'ovaio policistico (PCOS) è

si trova spesso nelle donne che hanno il prediabete e può anche contribuire a ridurre i tassi di fertilità.

· Ancora più importante, sappiamo che le donne che hanno un diabete scarsamente controllato hanno quasi il doppio del tasso di aborto spontaneo. Sono anche quattro volte più simili ad avere anomalie congenite fetali. Questi includono difetti cardiaci e anomalie del sistema nervoso come la bifida spinale. Le donne diabetiche che sono in grado di ottenere un buon controllo del glucosio non hanno questo rischio.

· Più avanti nella gravidanza, le complicanze materne del diabete scarsamente controllato sono principalmente cardiovascolari. Questi includono preeclampsia e danni ai reni. Dal punto di vista fetale, poiché più zucchero è nel flusso sanguigno, il bambino tende ad aumentare di peso. Questo eccesso di peso aumenta il rischio di lesioni alla nascita, con lesioni alle spalle e ai nervi che sono le più comuni.

· Dopo la nascita, i bambini nati da mamme diabetiche possono avere fluttuazioni nei propri livelli di zucchero. Questo perché il bambino si trovava più in precedenza in un ambiente con più zuccheri e la rimozione di quell'ambiente può portarlo a sviluppare pochi zuccheri.

Cosa posso fare per gestire il prediabete durante la gravidanza?

· L'approccio migliore sarebbe controllare il prediabete prima ancora di rimanere incinta. Se hai intenzione di rimanere incinta, è utile incontrare il tuo medico per una visita preconcetto per rivedere la tua storia medica ed eseguire una valutazione del rischio. Ogni paziente che intende rimanere incinta dovrebbe essere sottoposta a screening per il diabete, la funzione tiroidea e la lista dei farmaci accuratamente rivista.

· Durante la gravidanza, il primo passo è la dieta. L'obiettivo dovrebbe essere quello di evitare singoli pasti abbondanti con cibi che aumentano rapidamente lo zucchero nel sangue. Ciò significa scegliere carboidrati complessi come i cereali integrali rispetto a cibi altamente raffinati. Raccomando tre pasti normali con spuntini aggiuntivi intervallati. Raccomando anche la consulenza dietetica con un educatore certificato per il diabete. Le mamme dovrebbero controllare gli zuccheri a digiuno e dopo i pasti per valutare l'efficacia della gestione dietetica.

· Se i cambiamenti dietetici da soli non sono sufficienti, il passo successivo sarebbero i farmaci. Questi possono presentarsi sotto forma di pillole o iniezioni di insulina.

Qual è la relazione tra prediabete e diabete gestazionale?

· Questi due sono molto strettamente collegati. Il diabete gestazionale (GDM) è spesso il primo segno che una donna avrà prediabete o diabete lungo la strada. I dati migliori provengono da uno studio internazionale multietnico del 2018 che ha esaminato le mamme con diabete gestazionale circa 10 anni dopo la loro diagnosi iniziale durante la gravidanza. Nei pazienti che avevano una storia di GDM, quasi 1 su 2 è stato diagnosticato con prediabete o diabete. Al contrario, nei pazienti senza anamnesi di GDM, solo 1 su 5 ha sviluppato prediabete o diabete.

Cos'altro dovrei sapere?

· I dati sono piuttosto limitati sull'uso di sostituti dello zucchero in gravidanza. Finora, non ci sono dati che suggeriscano che i sostituti comuni (aspartame, sucralosio, saccarina, ecc.) Aumentino il rischio di difetti alla nascita. Tuttavia, ci sono alcuni studi che suggeriscono che il consumo materno di questi è legato all'obesità infantile, quindi la loro assunzione dovrebbe essere limitata.

[Disabilitato]
[Disabilitato]